Caramelle mou morbide ma non troppo

Caramelle mou morbide ma non troppo

Caramelle mou morbide ma non troppo, finalmente la ricetta giusta!

Lasciatemelo dire ho provato mille ricette che ho trovato in rete, con zucchero semolato, zucchero a velo, di canna, integrale, con burro, senza burro, con glucosio, con il miele, con lo sciroppo di acero… tutte buone, tutte ottime ma appena le caramelle si stabilizzavano ecco che iniziava la fase di liquefazione…una tragedia! Sinceramente non riesco a capire come le autrici di queste ricette abbiano potuto incartarle, a sentir loro delle caramelle perfette, perché in realtà l’unica cosa certa era di ritrovarsi con una massa appiccicosa senza forma né consistenza.

Questa per intenderci …

Una settimana intera di prove su prove, ho consumato più zucchero io di una fabbrica di caramelle. Sapete qual’è la ricetta più azzeccata, quella che mantiene forma, gusto e soprattutto che sopporta l’incarto? Questa che leggerete di seguito, semplicissima senza troppi ingredienti solo zucchero semolato e panna. Anche qui ho provato varie combinazioni di peso e temperature eh sì perché anche quella è fondamentale, quindi armatevi di termometro e iniziamo.

Primo suggerimento importante: per la perfetta stabilizzazione delle caramelle non usate il frigo perché troppo umido e comprometterebbe la riuscita della solidificazione. Lasciate freddare a temperatura ambiente 

Altro suggerimento utilizzate gli stampini per cioccolatini in silicone Cubo di Silikomart sono ideali per creare delle caramelle lucide e perfette.

Terzo suggerimento: fatene poche per volta perché così si utilizza la giusta dose di zucchero che ci permetterà di preparare il caramello in tempi brevi e senza il rischio di bruciarlo.

Ingredienti per 15 caramelle: 

100 g di zucchero semolato

30 g di panna fresca (NON 30 ml)

qualche goccia di estratto naturale di vaniglia.

  



Mettere lo zucchero ben distribuito in un pentolino dai bordi alti e con il doppio fondo preferibilmente con il beccuccio. Evitate di far sciogliere lo zucchero appallottato, ci metterebbe più tempo e l’altro si brucerebbe. 

Lasciar sciogliere a fiamma moderata SENZA mescolare. 

Nel frattempo scaldare al limite del bollore la panna fresca con le gocce di vaniglia.

Quando lo zucchero sarà completamente sciolto mescolare velocemente con una spatolina in silicone e portare ad una temperatura di 160 gradi

Togliere dal fuoco lo zucchero e versarci a filo la panna caldissima (attenzione agli schizzi), mescolare velocemente facendo amalgamare bene i due ingredienti. Nel frattempo la temperatura si sarà abbassata notevolmente, pertanto rimettere il pentolino sul fuoco basso e sempre mescolando (il mou sarà già bello denso e compatto) portarlo ad una temperatura massima di 120 gradi. 

Più si mescola mantenendo costante questa temperatura più le caramelle saranno dure. 

Versare subito negli stampini in silicone e lasciar raffreddare a temperatura ambiente.

Evitare di preparare le caramelle in giornate particolarmente umide.

Quando le caramelle mou saranno completamente fredde sformarle dagli stampini e servirle così come si presentano oppure avvolte con carta forno e legate come caramelle, successo garantito. 

Caramelle mou morbide ma non troppo Stampo Silikomart cubo
Caramelle mou morbide ma non troppo

Da non perdere

About The Author

Related posts

3 Comments

  1. Sonia

    ma ci credete che le adoro? non le faccio perché altrimenti inizio a mangiarle finché non finiscono. Cercherò lo stampo che è bellissimo! Buona settimana a tutte e tre 🙂

  2. badalu
    badalu

    Buona settimana anche a te Sonia.
    Lo stampo è eccezionale, fai bene a comprarlo e per le caramelle hai ragione sono buonissime!
    Grazie <3

  3. Pingback: Cialde con fiocchi di avena e caramelle mou - Badalù

Leave a Reply