Pizza con farina di farro ripiena

Pizza con farina di farro ripiena

Ultimamente, mi sono avvicinata con molta curiosità alle farine speciali, come il farro, una farina ricca di sali minerali e vitamine. Una farina che può essere utilizzata sia in panificazione che in pasticceria, dal sapore e profumi molto intensi. Devo dire che da quando ho iniziato ad usarla sono sempre più contenta del risultato sia per il suo sapore ma anche perchè la trovo molto più digeribile.

Oggi vi propongo una pizza fatta con farina di farro, lievito madre e una lievitazione durata più di 24 ore. La pizza con farina di farro ripiena è una preparazione non molto semplice da preparare, basta però rispettare pochissime regole e il risultato è garantito. Se non avete il lievito madre, per preparare un buona pizza a casa, digeribile e sana occorre usare pochissimo lievito. Fondamentale poi, non avere fretta e dare il giusto tempo alla lievitazione e ovviamente usare materie prime di qualità. Per il ripieno io ho scelto ingredienti freschi dai colori e sapori estivi, ovviamente potete sbizzarrirvi e cambiarli seguendo il vostro gusto.

Per il mio impasto ho usato la qualità delle farine Selezione Casillo.

Farina di Farro

Ingredienti per una teglia di 30 cm di diametro

Per l’impasto della pizza:

500 g di farina di farro Selezione Casillo + quella per la spianatoia

100 g di lievito madre rinfrescato

oppure 2-3 g di lievito di birra

400 g di acqua a temperatura ambiente

2 cucchiai di olio extra vergine

10 g di sale

Per il ripieno:

150 g di prosciutto cotto alla brace

un pomodoro grande cuore di bue

qualche foglia di insalata iceberg

200 g di stracchino allo yogurt

6-7 funghi champignon piccoli

sale e olio extra vergine di oliva




Preparazione

Mettere nella ciotola dell’impastatrice il lievito madre rinfrescato o il lievito di birra, aggiungere una parte di acqua e una di farina e cominciare a lavorare con il gancio.

Aggiungere in più volte la farina e subito dopo l’acqua, continuando a impastare. Alla fine aggiungere il sale e l’olio, lavorare molto bene l’impasto fino a quando sarà diventato liscio e comincerà a staccarsi dalle pareti della ciotola.

Se preparate l’impasto a mano, vi consiglio di lavorare in una ciotola capiente, mescolando all’inizio con un cucchiaio di legno e poi con la mano. Sbattere con energia l’impasto contro le pareti della ciotola per 10 minuti circa. Rovesciare l’impasto su un piano infarinato e continuare a lavorare ripiegandolo su se stesso per più volte. Poiché è un impasto molto idratato, risulterà un po’ appiccicoso, è giusto così. Sarà un po’ più difficile lavorarlo ma il risultato sarà ottimo. Se siete in difficoltà vi consiglio di usare un tarocco leggermente unto per sollevare l’impasto e ripiegarlo su se stesso.

Formare un panetto e metterlo in una ciotola, coprirlo e lasciarlo lievitare al riparo da correnti d’aria (consiglio il forno spento). Dopo un’ora circa metterlo in frigo per tutta la notte.

impasto pizza al farroTrascorso il tempo, rovesciare l’impasto su un piano infarinato  e dividerlo in due parti. Stendere gli impasti e arrotolarli su se stessi, formando quindi due panetti. Metterli in due contenitori, leggermente unti, coprirli con pellicola e metterli di nuovo in frigo a riposare.

panetti pizza al farro 1Tirarli fuori dal frigo due-tre ore prime di infornare se è fresco, se invece fa molto caldo basterà anche un ora per far acclimatare l’impasto.

ppanetti lievitati pizza al farroStendere un panetto per volta su un piano ben infarinato, schiacciandolo con le dita.

pizza al farro stesaSistemarli uno su l’altro in una teglia unta con olio extra vergine (una tecnica molto valida che ho visto fare da Bonci a ” La prova del cuoco”). Spennellare la superficie con un’emulsione di olio e acqua in parti uguali.

pizza al farro in tegliaInfornare in forno caldissimo al massimo della temperatura. Appoggiare la teglia per i primi 15 minuti nella parte bassa e poi spostarla nella parte alta per i successivi 5 minuti. Fino a quando si sarà colorita.

pizza al farro cottaIntanto preparare gli ingredienti per la farcitura: lavare le foglie di iceberg, il pomodoro e i funghi. Tagliare a fette il pomodoro e condirlo con olio e sale. Con l’aiuto di un pelapatate o di una mandolina affettare sottilmente anche i funghi e tenerli da parte.

Sfornare la pizza e separare le due parti, spalmare la base con lo stracchino e farcire a strati usando tutti gli ingredienti. Chiudere con la parte superiore e schiacciare leggermente.

pizza con farina di farro

pizza di farro ripiena-fetta 1

Da non perdere

About The Author

Related posts

Leave a Reply