Gennaio
Gennaio.  Nevica: l’aria brulica di bianco; la terra è bianca, neve sopra neve; gemono gli olmi a un lungo mugghio stanco, cade del bianco con un tonfo lieve. E le ventate soffiano di schianto e per le vie mulina la bufera; passano bimbi; un balbettio di pianto; passa una madre; passa una preghiera! (Giovanni Pascoli)
Gennaio
Ph. Sergio Di

A gennaio, smaltiti gli eccessi delle feste, è il momento di rituffarci nei piatti della cucina tradizionale, quella che ci insegna ad usare e consumare al meglio quello che la natura ci offre, nonostante il gelo.

In questo mese ritroviamo tante verdure che abbiamo cominciato a mangiare e ad apprezzare i mesi precedenti, come i carciofi, cavoli, broccoli e le mitiche puntarelle.

Vediamo nello specifico qualche verdura:

 

CAVOLO NERO

Volevo spendere qualche parola a proposito del cavolo nero, cavolo toscano, detto anche “senza testa”. Le sue foglie sono lunghe e molto arricciate, di colore scurissimo, molto usato in Toscana, è infatti il principale ingrediente della ribollita.

E’ un ottimo antinfiammatorio, è molto ricco di antiossidanti e aiuta i processi digestivi, possiede molti sali minerali e vitamine, soprattutto la vitamina C.

Cavolo nero

Alcune ricette con questo ingrediente

Cavolo nero

 

PUNTARELLE

Le puntarelle sono i germogli della cicoria da cespo o catalogna. Per il loro sapore amaragnolo e la loro croccantezza sono perfette per il consumo a crudo. Sono molto diffuse nel centro Italia e soprattutto nel Lazio. Le puntarelle alla romana è un piatto straordinario e visto che ormai si trovano facilmente in tutta Italia vi consiglio di provarle.

  • Cicoria catalogna
  • Puntarelle

Alcune ricette con questo ingrediente

Puntarelle

 

RAPE 

Le rape rosse o bianche sono un tubero,  con numerosissime proprietà benefiche. Un ortaggio della cucina povera della tradizione italiana, soprattutto del Nord Italia. E’ composto per lo più da acqua ed è ricco di flavonoidi antiossidanti, sali minerali (sodio, calcio, ferro, fosforo e manganese), vitamine A, C e del gruppo B, che aiutano a rafforzare il sistema immunitario. Le rape si consumano generalmente cotte, nei risotti, zuppe o minestre; anche se è preferibile mangiarle crude a fettine sottili o grattugiate nelle insalate, al fine di assumere tutte le vitamine e i sali minerali in esse contenute.

  • Rape viola
  • barbabietola
  • rape bianche

Alcune ricette con questo ingrediente

Rape

 

CAVOLINI DI BRUXELLES

I cavolini di Bruxelles contengono una buona quota di sali minerali, tra cui fosforo e ferro; proteine; fibre; e vitamine, in particolare vitamina C, vitamina A, vitamina K e vitamine del gruppo B.

Hanno un’azione benefica sul metabolismo ormonale femminile e gli vengono riconosciute proprietà antianemiche e disintossicanti.

Questi cavoli in miniatura sono considerati dei veri e propri stimolanti dell’attività cerebrale e della concentrazione; pare che questa proprietà derivi dalla combinazione tra tiamina e acido folico, di cui sono piuttosto ricchi.

Cavoletti

Alcune ricette con questo ingrediente

Cavolini di Bruxelles

 

ARANCE ROSSE

Gennaio è un mese ottimo per gli agrumi che provengono dal Sud Italia, che anche se da mesi si trovano in commercio, in questo periodo arrivano sul mercato con le varietà più pregiate, in particolare le famose arance rosse di Sicilia.

arancia rossa
Foto da web

Alcune ricette con questo ingrediente

Arance