Calzone pugliese di frutta secca

Calzone pugliese di frutta secca

Il calzone pugliese di frutta secca è un dolce antico, poco conosciuto non solo in Italia ma anche nella stessa regione, originario della città di Spinazzola. Grazie di cuore al nostro amico fotografo Sergio, che oltre a fotografarci il calzone, ci ha fatto conoscere questa delizia unica. Un dolce tradizionale che la sua mamma era solita preparare in occasione delle feste natalizie.  

Cercare la ricetta non è stato affatto facile, vista la carenza di informazioni nel web, ma grazie a questo blog e ai suggerimenti del nostro amico, siamo riuscite a ricreare tutti i passaggi che ci hanno portato all’esecuzione del dolce.  

Per la preparazione della sfoglia abbiamo utilizzato la farina Tritordeum di Selezione Casillo.

 

Ingredienti per una teglia rettangolare grande

Per la sfoglia:

400 g farina Tritordeum più quella per stendere la sfoglia

1/2 bicchiere di vino bianco secco pugliese e tiepido

poco meno di 1/2 bicchiere di olio extra vergine di oliva

buccia intera di 1/2 arancia

1 cucchiaio di zucchero 

Per il ripieno:

300 g di mandorle

300 g di nocciole

100 g di noci

80 g di pinoli

100 g di uvetta

5 fichi secchi sminuzzati

200 g di cioccolato fondente tritato

2 cucchiai di cacao amaro

200 g di zucchero semolato

1 cucchiaino di chiodi di garofano

2 cucchiai di cannella in polvere

1 scorza di arancia non trattata

200 ml di vincotto di fichi

2 cucchiai di miele
 
Per la finitura:
 
2 cucchiai di zucchero 1 cucchiaio di cannella
olio extra vergine di oliva q.b.




Procedimento

Preparare il ripieno tostando pinoli, mandorle, noci, nocciole.
Mettere l’uvetta in una ciotola con l’acqua tiepida per circa 15 minuti e poi strizzarla molto bene. 
Tritare la frutta secca tostata in un mixer da cucina, ggiungendo anche lo zucchero e i chiodi di garofano.

Versare il trito in una ciotola e aggiungere i fichi sminuzzati, i pinoli interi, l’uvetta sgocciolata, il cacao, il cioccolato tritato, la cannella e infine la scorza di una arancia. Amalgamare il tutto unendo anche il miele.

Per la sfoglia:

Mettere a scaldare l’olio in un pentolino con la scorza della mezza arancia.

Scaldare anche il vino bianco.

Quindi mettere sulla spianatoia la farina a fontana e versarci l’olio, il vino e lo zucchero. Lavorare bene fino ad ottenere un impasto solido e compatto ma facile da stendere con il mattarello. Formare un panetto e far riposare coperto per almeno 30 minuti.

Dividere l’impasto in due parti e col mattarello stendere due sfoglie molto sottili, una della grandezza della teglia, l’altra poco più grande.

Oliare bene la teglia con un pennello e adagiare la sfoglia più grande, lasciando fuoriuscire la pasta dai bordi.

Versare il il composto di frutta secca livellandolo bene.

Scaldare il vincotto, in modo da renderlo liquido e versarlo uniformemente sul trito.

Coprire con la sfoglia più piccola e rigirare i bordi di quella più grande verso l’interno.

Mescolare lo zucchero con la cannella.

Oliare la sfoglia e coprire con il mix di zucchero e cannella. Praticare dei fori con i rebbi di una forchetta.

Infornare in forno caldo a 180° per circa 30 minuti e comunque fino a quando il calzone si sarà dorato. Durante la cottura il vincotto dovrebbe fuori uscire dai forellini praticati sulla sfoglia, dando ancor più sapore alla sfoglia.

Sfornare, lasciar raffreddare e gustarlo a fine pranzo di Natale e non solo!

 

Calzone pugliese di frutta secca Selezione Casillo
Calzone pugliese di frutta secca                                                             ph di Sergio Di

About The Author

Related posts