Farinata con cavolo nero

Farinata con cavolo nero

La farinata con cavolo nero è un piatto tipico della regione Toscana, una minestra che si può preparare in diversi modi a seconda delle zone di appartenenza. E’ il momento giusto per prepararla, visto che le foglie del cavolo nero sono più saporite e gustose proprio in questo periodo, dopo le prime gelate.

La farinata con cavolo nero è un piatto che ho mangiato per la prima volta a casa di un’amica e da allora la preparo tutte le volte che posso. Come per la maggior parte delle ricette della tradizione italiana, serviranno pochi ingredienti, poveri e semplici, ma che in realtà sono un concentrato di salute.

Ingredienti per 4 persone

500 g di cavolo nero

250 g di farina di mais

200 g di fagioli borlotti già cotti

brodo vegetale circa 2 litri

olio extra vergine di oliva

sedano

carota

cipolla

peperoncino

sale

Staccare le foglie del cavolo dal cespo, eliminare le foglie dure e lavare in abbondante acqua. Scolare e tagliare in pezzi più piccoli.

Intanto mettere in un tegame un trito di cipolla, sedano e carota, aggiungere 4-5 cucchiai di olio e il peperoncino. Aggiungere il cavolo e far insaporire per circa 5 minuti, mescolandolo spesso.

Bagnare con una parte di brodo bollente e appena riprende il bollore versare la farina di mais, senza smettere di mescolare. Coprire con un coperchio e cuocere a fiamma bassa, mescolando di tanto in tanto, con un cucchiaio di legno. Aggiungere altro brodo bollente se necessario.

Dopo circa mezz’ora, aggiungere anche i fagioli con un po’ della loro acqua e aggiustare di sale.

Portare a cottura.

La farinata deve rimanere cremosa, quindi durante la cottura, aggiungere altro brodo o acqua calda se sarà necessario.

Servire caldo con un filo di olio a crudo e se preferite altro peperoncino.

Farinata con cavolo nero
Farinata con cavolo nero

Da non perdere

About The Author

Related posts

Leave a Reply