Primi, Ricette

Frittata di maccheroni

Frittata di maccheroni

Nella cucina campana la frittata di maccheroni o come è più comunemente chiamata dalle mie parti pastiera di maccheroni  è insieme al casatiello il simbolo del lunedì in Albis e delle scampagnate.

La tradizione vuole che si prepari a pranzo del Sabato Santo e di solito in grandi quantità, questo perché durante le feste può capitare che qualche amico venga a farti gli auguri e quindi di invitarlo a pranzo. D’altra parte cosa c’è di più bello che trascorrere le giornate in compagnia, mangiando piatti della tradizione, semplici, gustosi e intramontabili!

La frittata di maccheroni si può preparare bianca o rossa, con sugo o senza, con pasta lunga e corta e arricchirla con salumi e formaggi misti, un piatto povero nato come ricetta di riciclo, per riutilizzare della pasta avanzata ed avere così il giorno successivo un piatto straordinario, ricco e sostanzioso da portare anche al lavoro.

Io la preparo così:

Ingredienti per 6-8 persone

500 g di pasta (io ho usato 150 g di ziti e 350 g bucatini)

5-6 uova

100 g di formaggio grattugiato (grana e pecorino)

salame a cubetti a piacere

150-200 g di scamorza a cubetti

pepe q.b.

olio extra vergine di oliva o strutto q.b. 




 

Procedimento

Se utilizzate la pasta avanzata il giorno prima, vi servono per ogni 200 g di pasta cotta: 1-2 uova (dipende dalla grandezza), 20-30 g di di formaggio, sale, pepe, scamorza e salumi a piacere.

Altrimenti seguire le dosi consigliate nella ricetta e procedere in questo modo: lessare la pasta al dente in acqua salata, scolarla e versarla in una ciotola capiente.

Per evitare che si attacchi, condirla con un filo di olio, mescolarla bene e far raffreddare.

Intanto a parte in un’altra ciotola, mettere le uova e batterle velocemente, aggiungere la scamorza, il salame, il formaggio grattugiato e il pepe a piacere. Versare il composto sulla pasta ormai fredda e amalgamare bene.

A questo punto mettere la padella sul fuoco, aggiungere qualche cucchiaio di olio o di strutto e far riscaldare leggermente. Versarci la pasta avendo cura di distribuirla uniformemente su tutta la superficie della padella.

Cuocere la frittata a fiamma dolce per circa 10 minuti coperta con un coperchio.

Quando si sarà dorata, girarla e far cuocere (senza coperchio) per altri 5-7 minuti anche dall’altro lato.

Appoggiare per qualche minuto su un foglio di carta assorbente per eliminare il grasso in eccesso.

Quindi servire, ottima sia calda che a temperatura ambiente.

Frittata di maccheroni

Frittata di maccheroni