Antipasti, Ricette, Secondi, Street food

Supplì all’amatriciana

supplì all'amatriciana

Non so voi cosa ne pensiate ma per noi è impossibile andare in pizzeria e non ordinare un goloso piatto di fritto romano, ricco e abbondante è perfetto per ingannare l’attesa. Quello che amiamo di più è il supplì di riso, con la classica forma allungata, condito con ragù di carne e mozzarella. Oggi però, vi proponiamo una variante, dei golosissimi supplì all’amatriciana con il cuore filante. Un curioso connubio che unisce due ricette molto famose e apprezzate da tutti, non solo in Italia ma anche all’estero.

Questa ricetta è stata proposta dallo chef Lele Usai nel programma “Fritto e Contento” su Alice Tv.

Ingredienti 6 persone

200 g di riso carnaroli

100 g di guanciale

200 g di pomodori pelati

100 g di pecorino romano grattugiato

50 g di burro

50 ml di vino bianco secco

olio extra vergine di oliva

sale

1 mozzarella asciutta

Per la panatura: 

farina q.b.

2 uova

pangrattato q.b

Per friggere:

olio di arachide




Procedimento

Iniziare preparando il sugo all’amatriciana,

in una padella antiaderente far rosolare il guanciale, dopo averlo tagliato a pezzi non troppo piccoli, quindi trasferirlo su un foglio di carta assorbente.

Nella stessa padella, dopo aver eliminato una parte del grasso in eccesso, versare il pomodoro e del sale. Far cuocere a fiamma bassa.

Intanto in un’altra casseruola tostare il riso con poco olio, poi sfumare con il vino bianco e far evaporare.

A questo punto, versare la salsa di pomodoro e portare a cottura il riso aggiungendo dell’acqua calda ogni volta che lo richiede. A fine cottura, togliere dal fuoco e aggiungere il burro, il pecorino e il guanciale croccante, mescolare energicamente e mantecare.

Versarlo in una teglia e far raffreddare, poi mettere in frigo per qualche ora.

Con le mani bagnate, formare i supplì mettendo un pezzo di mozzarella nel centro. Chiuderli e compattarli bene tra le mani, passarli prima nella farina, poi nell’uovo sbattuto e infine nel pane grattugiato.

Supplì all'amatriciana

Metterli in frigo fino al momento di friggere.

Friggere in abbondante olio a 160-165°e mangiare caldi.

Supplì all'amatriciana

Supplì all’amatriciana