Antipasti, Ricette, Rustici

Tarallini all’olio evo

Tarallini all'olio evo-selezione casillo

L’impasto dei tarallini è davvero molto semplice da fare e può essere personalizzato con ingredienti a piacimento per renderli ancor più sfiziosi, come del peperoncino o dei semi di finocchio.  La ricetta che vi proponiamo oggi è quella dei tarallini all’olio evo con lievito di birra, una ricetta tipica del Sud Italia. 

Uno snack gustoso e speciale per tantissime occasioni, con la ricetta che vi proponiamo otterrete dei tarallini squisiti di una croccantezza unica. Un’idea carina da regalare a parenti e amici o da tenere in dispensa per uno spuntino sano e appagante.

Ingredienti:

10 g di lievito di birra

350 ml di vino bianco secco

600 g di semola rimacinata di grano duro Selezione Casillo

400 g farina 00

300 ml di olio evo

20 g di sale fino




Procedimento

In una ciotola, sciogliere il lievito di birra nel vino bianco, unire la semola rimacinata di grano duro, la farina 00, l’olio evo e infine il sale. Impastare fino ad ottenere un panetto abbastanza sodo, liscio e compatto. Far riposare per circa 30 minuti, coperto con una ciotola o avvolto in pellicola per alimenti.

Trascorso il tempo, tagliare a pezzi piccoli e stenderli con le mani, ricavando dei cordoncini di 1 cm circa di spessore.  Chiudere i tarallini, facendo girare il cordoncino di pasta intorno all’indice e sovrapponendo le estremità per formare un anello. Premere sul punto di unione per chiuderli bene.

Sistemare i tarallini in una teglia ricoperta con carta forno

Tarallini all'olio evo

Preriscaldare il forno a 180° ed infornare per circa 20 minuti.

Una volta raffreddati si possono conservare per qualche giorno in un contenitore ermetico.

Tarallini all'olio evo

Tarallini all’olio evo