Tortellini di carne

Tortellini di carne

Per tutti quelli che amano fare la pasta in casa e si vogliono cimentare anche nella preparazione dei tortellini di carne, il Natale è l’occasione giusta! I tortellini sono dei piccoli gioielli di pasta tirata molto sottile e ripieni di carne. La tradizione vuole che siano piccolissimi, infatti il lato del quadrato di sfoglia deve essere inferiore a 3 cm. Secondo la tradizione bolognese inoltre i tortellini vanno cotti e mangiati in un buon brodo di carne di cappone o di gallina. A parer mio, sono ottimi anche al ragù, anche se è un peccato cuocerli in acqua, perché buona parte del loro sapore andrebbe perso appunto, nell’acqua di cottura.

Io li preparo così:

Ingredienti

Per la sfoglia:

1 kg di farina per pasta

16 tuorli

8 uova intere

2 cucchiai di olio di semi

Per il ripieno:

500 g di macinato misto ( vitello e maiale)

150 g di mortadella di Bologna

150 g di prosciutto crudo

noce moscata

olio evo qb

1 uovo intero

300 g di parmigiano reggiano

Procedimento

Per prima cosa preparare la pasta all’uovo:

Disporre la farina su una spianatoia, fare una fontana e inserire al centro le uova, incorporare la farina poco alla volta, aiutandovi all’inizio con una forchetta. Impastare poi con le mani fino ad ottenere un panetto di pasta liscia ed omogenea.

Coprire l’impasto con pellicola trasparente e porre in frigorifero per circa due ore.

Nel frattempo preparare il ripieno :

Irrorare una padella con dell’olio evo e aggiungere il macinato misto, far rosolare per circa dieci minuti. Spegnere e lasciare intiepidire.

Trasferire il macinato in un mixer, aggiungere la mortadella, il prosciutto, il parmigiano, la noce moscata e l’uovo, frullare fino ad ottenere un composto compatto.

A questo punto, riprendere la sfoglia e stendere poco alla volta, con la macchina per la pasta, in una sfoglia sottile. Tagliarla con una rotella liscia in quadrati di circa 2 cm per lato.

Su ogni quadratino adagiare un pezzo di ripieno e chiudere la pasta a triangolo, piegare le punte e chiudere le due estremità intorno al dito mignolo. ( La scelta dei dito è importante, perché la tradizione vuole che i tortellini debbano essere molto piccoli)

Appoggiare i tortellini così preparati, su vassoi di carta o canovacci.

I tortellini una volta preparati si possono conservare in frigo per pochi giorni prima di essere consumati. Oppure congelati mettendoli stesi su vassoi, per poi raccoglierli in sacchetti adatti alla congelazione. Al momento dell’utilizzo, versarli congelati direttamente nel brodo bollente.

 

Tortellini di carne
Tortellini di carne

Da non perdere

About The Author

Related posts

Leave a Reply