Agosto

Conosco un bambino così povero che non ha mai veduto il mare: a Ferragosto lo vado a prendere, in treno a Ostia lo voglio portare.

Ecco guarda gli dirò questo è il mare, pigliane un pò! Col suo secchiello, fra tanta gente, potrà rubarne poco o niente: ma con gli occhi che sbarrerà, il mare intero si prenderà.

Gianni Rodari

 

Foto di Sergio Di

Foto di Sergio Di

Piena estate, vacanze e caldo. Anche in Agosto continua la tendenza a consumare cibi freschi, ricchi di acqua. Ed è proprio in questo mese che si mostrano in tutto il loro splendore due ortaggi fondamentali per la dieta mediterranea: i pomodori e le melanzane. Un binomio che da vita a gustosissimi piatti, apprezzati anche all’estero, primo tra tutti gli spaghetti al pomodoro e basilico, per non parlare poi della parmigiana di melanzane. Per quanto riguarda la frutta nel mese di agosto ritroviamo la stessa che abbiamo cominciato a mangiare nei mesi di giugno e di luglio, con un aumento di produzione di fichi, frutti di bosco, uva da tavola e susine. Non c’è che l’imbarazzo della scelta insomma.

Verdura di stagione: pomodori, melanzane, peperoni, zucchine, cetrioli, cipollotti, fagiolini, friggitelli.

Frutta di stagione: albicocche, frutti di bosco, fichi, uva da tavola, pesche, cocomeri (angurie), meloni, prugne (susine), mele, pere, fichi d’India.

Peperoni

I peperoni sono ortaggi ricchissimi di Vitamina C superano anche gli agrumi, se mangiati crudi. Importante la presenza di betacarotene, soprattutto nei peperoni rossi e l’apporto di sali minerali, come il potassio, ferro, magnesio e calcio. Hanno proprietà antiossidanti ed inoltre la notevole quantiità di acqua e fibra, li rende poco calorici, ideali per chi segue una dieta ipocalorica. Sono difficili da digerire soprattutto se si mangiano con la pellicina che li riveste.

Di varietà ce ne sono diverse e per semplificare  li dividerei in due categorie: dolci e piccanti. Il primo di norma è quello più usato in cucina, mentre il secondo di solito viene usato come insaporitore nei condimenti.

Peperoni

Melanzane

Le melanzane sono  ortaggi che non possono essere assolutamente consumate crude poichè contengono una sostanza particolarmente tossica: la solanina. Sono povere di grassi ma grazie alla loro consistenza cremosa e spugnosa hanno la capacità di assorbirli bene, rendendo i piatti più ricchi e saporiti. Anche le melanzane hanno proprietà antiossidanti. Essendo molto delicate e facilmente deteriorabili si consiglia di conservarle in frigo al massimo per due/tre giorni.

Melanzane

Anguria o Cocomero

Ecco sua maestà l’anguria o in molte regioni cocomero. Frutto tipico del mese di Agosto, fresco e dissetante, da gustare come sorbetto, gelatina o semplicemente a fette. Contiene il 90% di acqua ed ha pochissime calorie ma tantissime sostanze antiossidanti.

Cocomero

More

Le more, frutti succosi e dolcissimi da consumare semplici con un po’ di zucchero oppure sopra alle crostate di crema, sono molto ricche di sostanze antiossidanti, di vitamina C e di fibre presenti nei loro semini. Sono depurative e diuretiche nonché antireumatiche, insomma un vero e proprio toccasana.

more